Rientro in famiglia per Anziani, disabili fisici e psichici (“Ritornare a casa”)


Che cos'è:

Il programma ha per obiettivo favorire il rientro in famiglia, o in ambienti di vita di tipo familiare, di persone attualmente inserite in strutture residenziali, nonché promuovere la permanenza nel proprio domicilio attraverso la predisposizione di un progetto personalizzato. Quest’ultimo viene finanziato dalla Regione attraverso il Comune.


Requisiti:

È destinato ai cittadini di qualsiasi età, non autosufficienti, alle persone con disabilità fisiche, psichiche o disturbi mentali, a rischio di entrare in istituto o in istituto da almeno un anno che esprimono il desiderio e sono nelle condizioni di restare o tornare in famiglia.


Dove:

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE
via Ungheria n.31
09080 NURECI (OR)
TEL. 078396600
Fax: 078396646
E-mail: sociale@pec.comune.nureci.or.it

ORARIO e GIORNI DI APERTURA AL PUBBLICO
Mattina: dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13.00
Pomeriggio: martedì e giovedì dalle 15.30alle 17.30


Come:

L’interessato o un suo familiare devono presentare una domanda in carta semplice presso il Servizio Sociale Professionale. La domanda può essere presentata in qualsiasi momento. Segue la fase di valutazione congiunta (ASL e Comune) relativa al livello assistenziale sanitario e socio-educativo necessario, sulla cui base il Comune procede alla predisposizione di un progetto personalizzato. Il progetto viene successivamente inoltrato all’Assessorato Regionale della Sanità per la successiva valutazione e l’assegnazione del finanziamento, erogato dalla Regione attraverso il Comune.
L’entità del finanziamento erogato è correlata alla situazione economica del beneficiario, individuata in base all’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) calcolato con riguardo al nucleo familiare al cui interno è compresa la persona beneficiaria del progetto.

Chi beneficia del programma Ritornare a casa non può accedere alla graduatoria per i piani personalizzati in favore delle persone con handicap grave (Legge 162/98): i due programmi sono incompatibili.


Documentazione:

Alla domanda deve essere allegata la certificazione medica.


Normativa:

Deliberazione Giunta Regionale n. 42/11 del 04/10/2006

 Stampa il procedimento  Stampa il procedimento 
[ Indietro ]