rilascio concessione edilizia interventi privati


Che cos'è:

E’ la Concessione che viene rilasciata dal Comune per la realizzazione dei lavori di nuova costruzione, ampliamento, per una sopraelevazione, accertamento di conformità, variante in corso d’opera, ristrutturazione edilizia e cambio di destinazione d’uso di immobili.


Requisiti:

La concessione edilizia è rilasciata al proprietario dell’immobile o a chi ha titolo per richiederla ai sensi di legge. La concessione edilizia è trasferibile, insieme all’immobile, ai successori o aventi causa; è irrevocabile ed è onerosa.


Dove:

UFFICIO TECNICO
via Ungheria, 31
09080 NURECI (OR)
Tel. 0783/96600
Fax: 078396646
E-mail: tecnico@pec.comune.nureci.or.it
 

ORARIO e GIORNI DI APERTURA AL PUBBLICO
Mattina: Martedì e Giovedì dalle 10 alle 12.00
Pomeriggio: Martedì e Giovedì dalle 16.30 alle 17.30


Come:

Il richiedente o chi per lui presenta la domanda, in marca da bollo di € 14,62 all’Ufficio Protocollo, con la documentazione richiesta in triplice copia, poi la domanda viene trasmessa all’Ufficio Tecnico per l’espletamento della pratica.

Modulo richiesta concessione edilizia
Modulo comunicazione inizio lavori concessione edilizia

Norme di attuazione PUC
Regolamento edilizio PUC


Tempistica:

  1. L’ufficio comunica entro dieci giorni al richiedente il nominativo del responsabile del procedimento ai sensi degli articoli 4 e 5 della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni.
  2. L'esame delle domande si svolge secondo l'ordine cronologico di presentazione.
  3. Entro sessanta giorni dalla presentazione della domanda, il responsabile del procedimento cura l'istruttoria, acquisisce, i prescritti pareri dagli uffici comunali, nonché i pareri di cui all'articolo 5, comma 3 del D.P.R. 6 giugno 2001 n° 380, sempre che gli stessi non siano già stati allegati alla domanda dal richiedente e, valutata la conformità del progetto alla normativa vigente, formula una proposta di provvedimento, corredata da una dettagliata relazione, con la qualificazione tecnico-giuridica dell'intervento richiesto.
  4. Il responsabile del procedimento, qualora ritenga che ai fini del rilascio del permesso di costruire sia necessario apportare modifiche di modesta entità rispetto al progetto originario, può, nello stesso termine di cui al comma 3, richiedere tali modifiche, illustrandone le ragioni. L'interessato si pronuncia sulla richiesta di modifica entro il termine fissato e, in caso di adesione, è tenuto ad integrare la documentazione nei successivi quindici giorni. La richiesta di cui al presente comma sospende, fino al relativo esito, il decorso del termine di cui al comma 3.
  5. Il termine di sessanta giorni può essere interrotto una sola volta dal responsabile del procedimento, entro quindici giorni dalla presentazione della domanda, esclusivamente per la motivata richiesta di documenti che integrino o completino la documentazione presentata e che non siano già nella disponibilità dell'amministrazione o che questa non possa acquisire autonomamente. In tal caso, il termine ricomincia a decorrere dalla data di ricezione della documentazione integrativa.
  6. Nell'ipotesi in cui, ai fini della realizzazione dell'intervento, sia necessario acquisire atti di assenso, comunque denominati, di altre amministrazioni, diverse da quelle di cui all'articolo 5, comma 3 del D.P.R. 6 giugno 2001 n° 380, il competente ufficio comunale convoca una conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni. Qualora si tratti di opere pubbliche incidenti su beni culturali, si applica l'articolo 25 del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 490.
  7. Il provvedimento finale è adottato dal responsabile dell'ufficio, entro quindici giorni dalla proposta di cui al punto 3, ovvero dall'esito della conferenza di servizi di cui al punto 6. Dell'avvenuto rilascio del permesso di costruire è data notizia al pubblico mediante affissione all'albo pretorio. Gli estremi del permesso di costruire sono indicati nel cartello esposto presso il cantiere, secondo le modalità stabilite dal regolamento edilizio.
  8. Decorso inutilmente il termine per l'adozione del provvedimento conclusivo, sulla domanda di permesso di costruire si intende formato il silenzio-rifiuto

Documentazione:

Documenti da allegare alla richiesta di concessione edilizia


Costi:

ONERI DI URBANIZZAZIONE: Versamento delle somme previste per gli oneri di concessione per urbanizzazione primaria e secondaria e costo di costruzione sul conto corrente postale n. 16483091 intestato a Comune di Nureci – da calcolarsi così come previsto dalla Delibera del C.C. n° 55 del 27/11/2001 e dalla legislazione Nazionale e Regionale vigente ;

DIRITTI DI SEGRETERIA: Versamento della somma di €. 51,16 per Diritti di segretaria sul conto corrente postale n. 16483091 intestato a Comune di Nureci.

MARCHE DA BOLLO: N° 2 marche da bollo da €. 14,62
 


Normativa:

Regolamento Edilizio Delibera Consiglio Comunale n. 39 del 13/06/1998.
Norme tecniche di attuazione del vigente Piano Urbanistico Comunale Delibera Consiglio Comunale n. 39 del 13.06.1998 – n. 23 del 01/04/2004 – n. 39 del 23/11/2004.
Legge Regionale n. 23/1985
Legge Regionale n. 45/1989.
D.P.R. 6 giugno 2001 n° 380
 

 Stampa il procedimento  Stampa il procedimento 
[ Indietro ]